Categorie
Daily Briefing

Daily Briefing 25 giugno, 2020

Il Doroteo Daily Briefing. Aggiornamento quotidiano del 25 giugno, 2020.

Europa

Gli Stati Uniti stanno studiando la possibilità di attivare $3,1 miliardi di tariffe aggiuntive per merci provenienti da Regno Unito, Francia, Germania e Spagna – in un altro passo che probabilmente aggraverà le tensioni tra le due sponde dell’Atlantico. In un documento emesso martedì sera, l’Ufficio del rappresentante commerciale degli Stati Uniti ha affermato che sta valutando la possibilità di inserire un “elenco aggiuntivo” di prodotti provenienti da Francia, Germania, Spagna e Regno Unito con dazi fino al 100%, secondo Bloomberg. La merce comprende olive, caffè, cioccolato, birra, gin, alcuni camion e macchinari.

Swissport ha annunciato l’intenzione di tagliare 4.000 posti di lavoro nel Regno Unito e in Irlanda mentre la società di servizi aeroportuali si prepara per anni di domanda depressa per i viaggi aerei. La società, che fornisce servizi di terra negli aeroporti e gestisce le merci aviotrasportate, ha affermato che la pandemia di coronavirus ha causato un calo delle sue entrate del 75%. I tagli programmati comprendono metà della forza lavoro in Gran Bretagna e Irlanda.

La disoccupazione in Gran Bretagna sta cominciando a salire nonostante un modesto rimbalzo dell’attività economica nel mese scorso, poiché le restrizioni al blocco del coronavirus sono state revocate, secondo un rapporto pubblicato dall’analisi del Guardian. L’economia britannica si è ridotta del 20,4%, secondo gli ultimi dati di aprile, e le perdite di posti di lavoro sembravano aumentare, con migliaia di imprese costrette a chiudere.

L’FMI ​​ha previsto che l’economia britannica dovrebbe contrarre più del 10% quest’anno, seguita da una parziale ripresa nel 2021. L’amministratore delegato dell’FMI, Kristalina Georgieva, aveva già avvertito che la previsione di aprile era stata superata dagli eventi e che il probabile percorso dell’economia globale stava peggiorando. Nel suo ultimo rapporto, l’FMI ha affermato che le maggiori contrazioni dell’attività economica previste dal FMI quest’anno riguardano le economie sviluppate, in particolare in Europa.

Le autorità tedesche nello stato del Nord Reno-Westfalia hanno reintrodotto le restrizioni di lockdown in due distretti dopo un picco di casi, con oltre mezzo milione di persone colpite. Un’area ospita un impianto di confezionamento di carne in cui oltre 1.500 lavoratori si sono dimostrati positivi. Il governatore Armin Laschet ha affermato che le “misure preventive” nel distretto di Gütersloh dureranno fino al 30 giugno.


Stati Uniti e Americhe

Wall Street ha chiuso in rosso questo mercoledì dopo che numerosi stati hanno riportato un aumento dei casi di coronavirus.

Il New Jersey e il Connecticut si uniscono a New York per imporre un periodo di quarantena di due settimane per i viaggiatori che arrivavano da stati con un tasso più elevato di infezioni COVID-19. “Ad oggi, gli stati che sono al di sopra di quel livello sono Alabama, Arkansas, Arizona, Florida, Carolina del Nord, Carolina del Sud, Washington, Utah, Texas”, ha dichiarato il Governatore di New York Cuomo, affermando che la restrizione ai viaggi è soggetta a modifiche. Le restrizioni si applicano agli stati con casi positivi superiori a 10 persone per 100.000 su una media mobile di sette giorni o se il 10% della popolazione totale. Durante il fine settimana, il Governatore della Florida DeSantis ha commentato la cattiva gestione di Cuomo dei pazienti in case di cura. “Vorrei solo chiedere loro che se questa è la decisione, per favore, di non mettere in quarantena i floridiani nelle case di cura di New York”, ha affermato DeSantis.

Il segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato che gli Stati Uniti e l’UE stanno lavorando insieme per sviluppare un piano per riprendere un viaggio sicuro. “Sono molto fiducioso nelle prossime settimane, lo scopriremo, tra l’altro, non solo negli Stati Uniti e nell’UE, ma anche negli Stati Uniti e in altre parti del mondo”, ha dichiarato Pompeo durante una conferenza stampa di mercoledì . Sebbene l’UE abbia intenzione di riprendere alcuni viaggi a luglio, intendono vietare i viaggiatori in arrivo da paesi in cui i casi sono in aumento, come gli Stati Uniti.

Il giorno della dichiarazione delle tasse, inizialmente il 15 aprile, è stato rinviato al 15 luglio nel mezzo della crisi del coronavirus. In un recente evento virtuale, il segretario al Tesoro Steven Mnuchin ha affermato che l’amministrazione Trump “può prendere in considerazione” il rinvio della scadenza fino al 15 settembre. Tuttavia, ha invitato gli americani a presentare i loro rendimenti se sono in grado di farlo.

Gli Stati Uniti hanno stabilito che la Huawei Technologies e la società di videosorveglianza Hikvision sono controllate dal governo cinese e pertanto potrebbero essere responsabili di sanzioni. L’esercito popolare di liberazione cinese controlla presumibilmente 20 compagnie separate, che saranno presentate al Congresso per determinare ulteriori passi. La notizia conferma ulteriormente le voci secondo cui le aziende tecnologiche sostenute dalla Cina, come Huawei, stanno tentando di rubare informazioni.


Asia e Pacifico

I comandanti militari indiani e cinesi hanno concordato di richiamare le truppe da un tratto fortemente conteso del loro confine dove uno scontro della scorsa settimana ha causato la morte di 20 soldati indiani, secondo quanto riferito da una fonte del governo indiano. Gli alti funzionari militari di entrambe le parti si sono incontrati per diverse ore lunedì nel tentativo di ridurre le tensioni nella regione del Ladakh nell’Himalaya occidentale.

L’India ha imposto un dazio antidumping sui prodotti laminati che sono placcati o rivestiti con una lega di alluminio e zinco originaria della Cina, del Vietnam e della Corea del Sud, secondo un ordine del governo emesso martedì. Il dazio sarà compreso tra $13,07 e $173,10 per tonnellata per 5 anni, secondo la dichiarazione. Negli ultimi giorni, l’India ha preso provvedimenti per proteggere la propria industria domestica e spingere l’industria manifatturiera locale in quanto il Primo Ministro Narendra Modi vuole rendere la nazione autosufficiente per sostenere la sua economia durante la crisi e creare posti di lavoro.

Foxconn di Taiwan sta pianificando ulteriori investimenti in India e potrebbe annunciare dettagli nei prossimi mesi, poiché il più grande fornitore di contratti d’opera del settore elettronico al mondo vede prospettive molto favorevoli, ha detto il presidente martedì. Il presidente Liu Young-way ha dichiarato all’assemblea generale annuale di Foxconn che, guardando al futuro, l’India è stata un punto chiave per lo sviluppo, anche se al momento si è verificato un “certo impatto” a causa del virus.

Mercoledì il Fondo monetario internazionale (FMI) ha previsto una forte contrazione del 4,5 per cento per l’economia indiana nel 2020, un “minimo storico”, citando la pandemia di coronavirus senza precedenti che ha quasi bloccato tutte le attività economiche, ma ha detto che il paese dovrebbe rimbalzare nel 2021 con un robusto tasso di crescita del sei percento. Il (FMI) ha previsto una crescita globale del –4,9 per cento nel 2020, 1,9 punti percentuali in meno rispetto alle previsioni del World Economic Outlook (WEO) di aprile 2020.


Daily Briefing realizzata in partnership con Global Dynamics.