Categorie
La settimana che ci aspetta

Piano di ripresa per l’UE, e produzione industriale dell’Eurozona

La settimana che ci aspetta. Settimana economica del 13 luglio, 2020.

il Doroteo Piano di ripresa per l'UE, e produzione industriale dell'Eurozona

La stagione degli utili del secondo trimestre inizierà la prossima settimana, con aggiornamenti attesi dalle principali aziende e banche statunitensi come Johnson & Johnson, JPMorgan Chase, Citigroup e Wells Fargo, e Netflix. Allo stesso tempo, i leader dell’UE si incontreranno per discutere un piano di ripresa comune, mentre le banche centrali nell’area dell’euro, il Canada, il Giappone, la Corea del Sud e l’Indonesia decideranno sui tassi di interesse. Sul fronte dei dati economici, importanti rilasci da seguire includono le vendite al dettaglio negli Stati Uniti e la produzione industriale; Rapporto sull’occupazione nel Regno Unito, PIL mensile e inflazione; Produzione industriale dell’Eurozona; Dati sul PIL della Cina nel secondo trimestre; Dati sull’occupazione in Australia, morale delle imprese e dei consumatori; e India prezzi al consumo e all’ingrosso.


Europa

Dall’altra parte dell’Atlantico, il rapporto sull’occupazione nel Regno Unito per il periodo marzo-maggio dovrebbe mostrare un aumento del tasso di disoccupazione ai massimi livelli in un anno e mezzo tra la pandemia di coronavirus, mentre i salari dovrebbero scendere per la prima volta dal 2014. Il calendario economico britannico è anche pieno di aggiornamenti chiave sui dati mensili del PIL, commercio estero, tasso di inflazione e barometro della fiducia dei consumatori per luglio.

Altrove in Europa, i leader dell’UE si incontreranno a Bruxelles per discutere il piano di ripresa per rispondere alla crisi COVID-19 e un nuovo bilancio dell’UE a lungo termine. Allo stesso tempo, la BCE deciderà in merito alla politica monetaria, ma non si prevedono cambiamenti dopo che il presidente Christine Lagarde ha segnalato che la banca centrale potrebbe mantenere inalterata la politica monetaria per qualche tempo. Gli osservatori del mercato terranno d’occhio anche la produzione industriale dell’Eurozona; Morale degli investitori in Germania; Tasso di inflazione della Svezia; e attività industriale e conto corrente in Turchia. La banca centrale polacca deciderà sui tassi di interesse.


Stati Uniti e Americhe

Sarà una settimana impegnativa negli Stati Uniti con vendite al dettaglio e numeri di produzione industriale per giugno, indicando un altro aumento sia del commercio che delle attività mentre continuano a riprendersi dai crolli record di aprile. Inoltre, la lettura preliminare del sentimento dei consumatori per luglio mostrerà probabilmente un leggero miglioramento del morale quando riaprirà l’economia, mentre il tasso di inflazione di giugno è aumentato dal minimo di quattro mesi e mezzo del mese precedente.

Altrove in America, la Banca del Canada probabilmente terrà i tassi di interesse ai livelli attuali quando si riunirà mercoledì. I dati chiave da seguire includono la produzione manifatturiera e le vendite all’ingrosso in Canada e il cambio di occupazione ADP; Cifre mensili del PIL del Perù; e tasso di inflazione argentino.


Asia e Pacifico

In Asia, tutti gli occhi sono puntati sui dati del PIL del secondo trimestre della Cina, insieme alla produzione industriale, al commercio al dettaglio e agli investimenti, con i mercati che prevedono una ripresa da una contrazione record nei tre mesi precedenti a seguito dell’allentamento delle restrizioni al lockdown da coronavirus. Anche la bilancia commerciale del paese sarà sotto i riflettori, con previsioni che indicano cali sia delle esportazioni che delle importazioni.

Nel frattempo, la Banca del Giappone terrà la riunione di politica monetaria mercoledì, ma non sono previsti cambiamenti. Sul fronte dei dati economici, i rilasci chiave includono l’indice terziario, e la lettura finale della produzione industriale.

In Australia gli investitori rivolgeranno la loro attenzione ai dati sull’occupazione, alla fiducia delle imprese e alla fiducia dei consumatori, mentre in India importanti pubblicazioni includono bilancia commerciale, prezzi al consumo e alla produzione. I mercati prevedono un rallentamento sia dell’inflazione dei consumatori sia della deflazione dei produttori.


La settimana che ci aspetta, in partnership con Global Dynamics, dati tradingeconomics.com

Immagine: 50 euro banknotes, via pxfuel.com