Categorie
La settimana che ci aspetta

Utili americani, manifattura e occupazione in primo piano

La settimana che ci aspetta. Settimana economica del 20 luglio, 2020.

Il Doroteo La settimana che ci aspetta

Il coronavirus continuerà a dominare i titoli e la stagione degli utili del secondo trimestre, con società come IBM, Microsoft, Tesla e Twitter che riportano i loro risultati. Altrove, gli indici di produzione per Stati Uniti, Regno Unito, Eurozona, Giappone e Australia saranno seguite attentamente, mentre le banche centrali di Cina, Russia, Turchia e Sudafrica decideranno sulla politica monetaria.


Europa

Nel Regno Unito, si prevede che i dati sulla produzione industriale mostreranno ulteriori segnali di inversione di tendenza nell’attività manifatturiera e indicheranno il primo aumento della produzione del settore dei servizi per cinque mesi. Allo stesso tempo, i dati dell’ufficio di statistica segnaleranno molto probabilmente una ripresa dei consumi con un aumento delle vendite al dettaglio a giugno, a seguito di un rimbalzo record a maggio. Gli investitori terranno d’occhio anche la fiducia dei consumatori, l’indebitamento netto del settore pubblico e gli indicatori per gli ordini di fabbrica e l’ottimismo aziendale.

Altrove in Europa, gli indici di produzione per l’Eurozona, la Germania e la Francia saranno al centro dell’attenzione, con il settore manifatturiero del blocco destinato a ridursi ad un ritmo più sostenibile nell’attuale sequenza di contrazione dell’ultimo anno e l’attività del settore dei servizi rimbalzare mentre le economie della regione hanno continuato a riaprire e il nuovo tasso di infezione è rimasto basso. Altri dati economici chiave includono: il morale e il conto corrente dei consumatori nell’area dell’euro; in Germania la fiducia dei consumatori e prezzi alla produzione; il sondaggio sulle imprese e sui consumatori in Italia; la bilancia commerciale svizzera; e la fiducia dei consumatori in Turchia. Le banche centrali in Russia e Turchia decideranno sulla politica monetaria, con i politici russi che vedono tagliare i tassi di interesse di almeno 25 pb.


Stati Uniti e Americhe

L’indice di produzione per gli Stati Uniti metterà in evidenza il lungo percorso verso la ripresa nella più grande economia mondiale dalla crisi del coronavirus, con previsioni che suggeriscono che l’attività del settore privato è rimbalzata solo leggermente a luglio, poiché diversi Stati sono rimasti costretti ad arrestare o invertire gli sforzi di riapertura dopo un picco nei casi di coronavirus. Altre dati importanti includono le vendite di immobili esistenti e nuove, l’indice di attività nazionale della Fed di Chicago e il rapporto settimanale sulla disoccupazione.

Sul fronte aziendale, la stagione degli utili del secondo trimestre continua, con rapporti sugli utili da osservare tra cui American Express, AT&T, Coca-Cola, IBM, Intel, Microsoft, Novartis, Philip Morris International, Schlumberger, Snap, Tesla, Twitter e Verizon.

Altrove in America, i dati economici chiave da seguire includono il commercio al dettaglio in Canada, l’inflazione e i nuovi prezzi delle abitazioni, l’inflazione a metà mese in Messico, le vendite al dettaglio e l’attività economica e l’inflazione a metà mese in Brasile.


Asia e Pacifico

In Asia, la Banca Centrale Cinese fornirà un aggiornamento sul nuovo tasso di prestito, fissato al 3,85 per cento il 22 giugno, quando l’economia si ritiene che riprenda dalla pandemia di coronavirus.

Nel frattempo, la Banca Centrale del Giappone e quella Australiana pubblicheranno i verbali delle riunioni di politica monetaria. Altri dati chiave per il Giappone includono gli indici di produzione manifatturiero, la bilancia commerciale e l’inflazione dei prezzi al consumo.


La settimana che ci aspetta, in partnership con Global Dynamics, dati tradingeconomics.com

Immagine: New York Stock Exchange, via pxfuel.com