Categorie
Daily Briefing

Daily Briefing 22 luglio, 2020

Il Doroteo Daily Briefing. Aggiornamento quotidiano del 22 luglio, 2020.

Europa e MENA

Un rapporto del Comitato di intelligence e sicurezza del parlamento britannico afferma che il governo è stato “lento nel riconoscere la minaccia” rappresentata dalla Russia e non ha intrapreso azioni per proteggere il Regno Unito da possibili interferenze nel referendum dell’UE del 2016. L’indagine non ha cercato di valutare l’impatto dei presunti tentativi della Russia di influenzare il referendum dell’UE nel 2016 e il rapporto spiega che sarebbe “difficile – se non impossibile” farlo. Dice: “Tuttavia, è importante stabilire se uno stato ostile ha preso provvedimenti deliberati con l’obiettivo di influenzare un processo democratico del Regno Unito, indipendentemente dal fatto che abbia avuto successo o meno”.

Martedì il ministro dell’economia tedesco Peter Altmaier, parlando con i giornalisti, ha affermato che è aumentata la probabilità della graduale ripresa economica dell’economia tedesca nella seconda metà del 2020. Ha accreditato i leader dell’Unione europea che hanno concordato un enorme piano di stimolo per le loro economie colpite dal coronavirus. Ha previsto una ripresa sostenibile nel 2021 e nel 2022, aggiungendo che si aspettava che tutti i paesi europei tornassero alla crescita nel 2021.

Il primo fondo negoziato in borsa negli Emirati Arabi Uniti accessibile agli investitori sia a Dubai che ad Abu Dhabi dovrebbe essere quotato il prossimo mese. Chimera Umbrella Fund – Chimera S&P UAE Shariah ETF avrà due diverse classi di azioni che seguiranno un indice conforme alla legge di Shariah compilato da titoli quotati sui principali mercati di entrambi gli emirati. Chimera Capital LLC, con sede ad Abu Dhabi, lo gestirà.


Stati Uniti e Americhe

Il dipartimento di giustizia degli Stati Uniti sta accusando due cittadini cinesi di cyber spionaggio. Li Xiaoyu e Dong Jiazhi presumibilmente hanno rubato i dati sul coronavirus e le informazioni farmaceutiche. Inoltre, gli hacker hanno rubato il codice sorgente proprietario insieme a progetti di progettazione di armi. Sebbene Pechino al momento neghi le affermazioni, gli investigatori statunitensi hanno affermato che i due uomini hanno preso di mira centinaia di persone in tutto il mondo. L’agente speciale dell’FBI Raymond Duda dichiarò che gli hacker erano i più avanzati che aveva incontrato e probabilmente rubarono centinaia di milioni di dati intellettuali.

Il settore del commercio al dettaglio in Canada è in aumento, ma ancora al di sotto dei livelli pre-coronavirus, secondo i nuovi dati pubblicati da Statistics Canada martedì. Le vendite al dettaglio a maggio sono aumentate a $42 miliardi, pari al 18,7% rispetto al mese precedente. Dieci degli undici sottosettori tracciati nel commercio al dettaglio hanno registrato guadagni a maggio, con le vendite di generi alimentari in calo del 2% a causa della diminuzione degli acquisti e dei ristoranti che hanno iniziato a riaprire lentamente. Seguendo la tendenza globale, le vendite online sono in aumento con Statistics Canada che segnala che l’8% di tutte le vendite nella nazione avviene sul Web. L’economista della Bank of Montreal Benjamin Reitzes ha attribuito il guadagno alla “domanda repressa” e prevede che le vendite al dettaglio aumenteranno a giugno. Secondo l’analisi di Reitzes “l’economia più ampia [sperimenterà] una ripresa più lunga e più prolungata mentre la pandemia continua a pesare su un numero di settori”.

Il ministro dell’Economia messicano Graciela Marquez sta facendo pressioni sulle società con sede in Cina per trasferirsi in Messico. Ci sono già stati colloqui con Posco, Ternium, Mitsubishi e Nippon sulle operazioni di trasferimento. Forse il più grande di tutti è uno sforzo di pressione per spingere Apple a trasferire alcune delle sue operazioni di produzione in Messico. L’accordo commerciale USMCA combinato con le tariffe imposte dagli Stati Uniti sulla Cina potrebbe rendere la mossa una decisione allettante per varie aziende.


Asia e Pacifico

La Cina ha avvertito il Regno Unito che “subirà le conseguenze” se continua a “seguire la strada sbagliata” su Hong Kong dopo che il Regno Unito ha sospeso il suo trattato di estradizione con Hong Kong su una nuova legge sulla sicurezza che conferisce a Pechino più potere. L’ambasciatore cinese a Londra ha dichiarato: “La Cina non ha mai interferito negli affari interni del Regno Unito. Il Regno Unito dovrebbe fare lo stesso con la Cina.”

L’economia e i cittadini indiani soffriranno mentre l’India prevede di sanzionare diverse società cinesi a causa della loro “connessione militare”, perché l’India non riesce a trovare un sostituto ideale in altri paesi, hanno detto gli analisti cinesi. Inoltre, tali mosse dimostrano solo che il governo indiano non è riuscito a gestire il nazionalismo interno. Il governo indiano ha identificato almeno sette società cinesi che operano in India “con presunti collegamenti diretti o indiretti con l’Esercito Popolare di Liberazione (PLA) insieme a investimenti cinesi in capitale di rischio in India, compresi ‘grandi nomi di compagnie internazionali’, dove i vantaggi nell’innovazione civile sono sospettati di essere utilizzati per il settore della difesa cinese”, hanno riferito lunedì i media indiani dell’Economic Times.

L’India sta cercando concessioni per i farmaci generici che esporta negli Stati Uniti in cambio dell’apertura dei suoi mercati lattiero-caseari e della riduzione delle tariffe sui prodotti agricoli mentre le due parti cercano di sostenere un nuovo accordo commerciale, ha riferito Reuters. L’India rappresenta il 40% delle importazioni di farmaci generici statunitensi, compresa l’idrossiclorochina antimalarica, propagandata dal presidente Donald Trump nella lotta contro il coronavirus. L’India, uno dei maggiori consumatori mondiali di prodotti lattiero-caseari, ha offerto un’apertura alle importazioni di prodotti lattiero-caseari statunitensi attraverso un sistema basato sulle quote.

L’economia di Singapore è precipitata nella recessione nell’ultimo trimestre quando il lockdown prolungato ha colpito le imprese e la spesa al dettaglio. La crescita economica nella città-stato si è ridotta del 41,2% rispetto al trimestre precedente, la più grande contrazione del Paese. Le autorità prevedono che sarà la peggiore recessione di Singapore dall’indipendenza dalla Malesia nel 1965.


Daily Briefing realizzata in partnership con Global Dynamics.