Categorie
La settimana che ci aspetta

PIL e inflazione dell’Eurozona, Google, Apple, Amazon, Facebook in primo piano

La settimana che ci aspetta. Settimana economica del 26 luglio, 2020.

Il doroteo - La Settimana che ci aspetta

La stagione degli utili degli Stati Uniti continua la prossima settimana, con aziende come Alphabet, Apple, Amazon, Facebook, P&G, Pfizer, Gilead Sciences, Exxon Mobil e Chevron che riportano i risultati del secondo trimestre. Nel frattempo, la riunione della politica monetaria della Fed sarà attentamente seguita, nonché i dati sul PIL per gli Stati Uniti, l’Eurozona, Hong Kong e Taiwan e l’indagine PMI per la Cina. Altri dati economici chiave includono i salari statunitensi e ordini di beni durevoli; Indagine sulle imprese e inflazione nell’area dell’euro; Giappone fiducia dei consumatori, commercio al dettaglio e produzione industriale; e dati sull’inflazione in Australia.


Europa

Una settimana più rilassata avanti nel calendario economico del Regno Unito, con la Banca d’Inghilterra che pubblica i suoi indicatori monetari, la Nationwide Building Society che pubblica i prezzi delle case e la CBI che pubblica il suo sondaggio sui mercati distributivi.

Altrove in Europa, i dati istantanei sul PIL del secondo trimestre dell’Eurozona, insieme al rapporto sull’occupazione, all’inflazione preliminare e all’indagine commerciale forniranno un indizio su quanto profonda sarà la recessione indotta dal coronavirus per la regione. Si prevede che l’economia del blocco scenderà a un ritmo record poiché un lockdown di coronavirus di due mesi ha costretto molte aziende non essenziali a chiudere e i consumatori a rimanere a casa. Altri dati economici chiave includono: clima commerciale in Germania Ifo e vendite al dettaglio; Sondaggio sui consumatori in Francia; Vendite al dettaglio in Italia e Spagna; Fiducia delle imprese in Turchia, entrate del commercio estero e del turismo; e Svizzera KOF principali indicatori e commercio al dettaglio.


Stati Uniti e Americhe

Negli Stati Uniti, si osservano i funzionari della Federal Reserve che mantengono l’intervallo per il tasso sui fondi federali allo 0-0,25 per cento alla fine della riunione di due giorni di mercoledì, con tutti gli occhi puntati sulla conferenza stampa del presidente Jerome Powell per ulteriori dettagli sui passi politici futuri .

Sul fronte dei dati economici, i dati del PIL dell’Ufficio di Analisi Economica mostreranno probabilmente che l’economia americana si è ridotta di un 34 percento annualizzato durante il trimestre, il ritmo più rapido di contrazione registrato, dato che le misure di lockdown imposte da metà marzo per contenere la rapida diffusione dell’attività e della domanda dovuta alla pandemia. Gli stati statunitensi hanno gradualmente revocato le restrizioni dall’inizio di maggio, ma sono stati costretti a mettere in pausa o invertire gli sforzi di riapertura nel quadro di una ripresa dei casi COVID-19.

Altre pubblicazioni degne di nota includono: entrate e uscite personali; Indice dei prezzi PCE; ordini di beni durevoli; indice dei costi dell’occupazione nel secondo trimestre; Fiducia dei consumatori; vendite di case in sospeso; Prezzi delle case Case-Shiller; Dallas Fed Manufacturing Index; Chicago PMI; le stime anticipate della bilancia commerciale e degli inventari all’ingrosso e la lettura finale del sentimento dei consumatori nel Michigan.

Gli investitori monitoreranno attentamente anche la settimana più intensa della stagione degli utili, concentrandosi sui report di grandi aziende tra cui Alphabet, Apple, Amazon, Facebook, 3M, Spotify, Qualcomm, Pfizer, Gilead Sciences, Merck, Takeda Pharmaceutical, Procter & Gamble , General Electric, General Motors, Ford, Boeing, Starbucks, McDonald’s, Caterpillar, Mastercard, PayPal e Visa. Anche i principali produttori petroliferi statunitensi Exxon Mobil e Chevron riporteranno i risultati finanziari del secondo trimestre.

Altrove in America, i dati importanti da seguire includono il PIL mensile del Canada e i prezzi alla produzione; PIL del secondo trimestre del Messico e bilancia commerciale; e tasso di disoccupazione in Brasile. Si vede che la banca centrale della Colombia sta tagliando i tassi di interesse di 25 pb a nuovi minimi record.


Asia e Pacifico

In Cina, la NBS rilascerà le sue PMI manifatturiere e non manifatturiere a luglio, con previsioni che indicano un ulteriore recupero dell’attività di fabbrica dopo aver toccato il minimo storico di febbraio a causa della pandemia di coronavirus. Nel frattempo, in Giappone, i dati chiave includono vendite al dettaglio, fiducia dei consumatori, produzione industriale, tasso di disoccupazione e inizio delle abitazioni.

In Australia, gli investitori rivolgeranno la loro attenzione ai dati sull’inflazione del secondo trimestre, ai permessi di costruzione e al credito del settore privato. Dall’altra parte del Mar di Tasmania, la Nuova Zelanda pubblicherà la fiducia delle imprese ANZ e i permessi di costruzione.

Altri punti salienti per la regione dell’Asia e Pacifico includono: PIL del secondo trimestre di Hong Kong e Taiwan; Fiducia dei consumatori e delle imprese in Corea del Sud, vendite al dettaglio, produzione industriale e bilancia commerciale; Commercio della Malesia; Tasso di disoccupazione del secondo trimestre di Singapore; Produzione industriale thailandese; e bilancia commerciale del Vietnam, produzione industriale, inflazione.


La settimana che ci aspetta, in partnership con Global Dynamics, dati tradingeconomics.com

Immagine: Yellow and white truck toy, by Morning Brew, Unsplash.com