Categorie
Intelligence Weekly

Elezioni a Hong Kong, Grecia e Turchia tornano al dialogo

Intelligence Weekly, il tuo aggiornamento settimanale, gli avvenimenti che contano davvero nel mondo che ci circonda.

Il Doroteo Intelligence Weekly

Questa settimana ci occupiamo delle elezioni di Hong Kong, del debito Argentino, e il ben auspicato ritorno al dialogo tra due antichi rivali, Grecia e Turchia.

Il Doroteo - Intelligence Weekly

La decisione del 31 luglio di Carrie Lam, l’amministratore delegato di Hong Kong, di posticipare le elezioni del Consiglio Legislativo di un anno provocherà proteste a breve termine e incertezze legali a medio termine. Le forze di opposizione hanno fatto appello affinché vi sia il rifiuto popolare, ma i manifestanti devono ancora affrontare gravi restrizioni per assembramenti pubblici a causa del COVID-19 e dell’attuazione della legge sulla sicurezza nazionale. Tuttavia, la gravità di questa decisione potrebbe benissimo superare la precedente riluttanza a protestare. La risposta dei cittadini indicherà come i legislatori dell’opposizione e i leader delle proteste intendono procedere. Le sfide legali create dal ritardo sono state deferite all’Assemblea Nazionale Cinese per la risoluzione, ma la prima data disponibile per esaminare la questione è l’8 agosto. È più probabile che il giudizio di Pechino arriverà nel corso del mese.

La Turchia e la Grecia cercano di attenuare le tensioni crescenti. Il Ministro della Difesa turco Hulusi Akar ha dichiarato il 30 luglio che funzionari turchi e greci si incontreranno ad Ankara nei prossimi giorni per discutere delle crescenti tensioni bilaterali. La Grecia non ha ancora confermato alcun tema specifico, ma ha affermato all’inizio della settimana che Atene è aperta al dialogo con Ankara. L’ultimo episodio nella rivalità di lunga data dei vicini mediterranei si concentra su indagini sismiche turche vicino a un’isola greca. Di fronte alla minaccia delle sanzioni dell’Unione Europea, la Turchia ha temporaneamente sospeso le indagini la scorsa settimana, ma è improbabile che fermi gran parte della controversa esplorazione di petrolio e gas nel grande Mediterraneo Orientale.

Scadenze per i possessori di debito argentino ed ecuadoriano. I governi dell’Ecuador e dell’Argentina hanno negoziato con i rispettivi proprietari di obbligazioni private per ristrutturare parti importanti del loro debito estero. Il governo dell’Ecuador aveva fissato una scadenza per il 31 luglio, affinché gli obbligazionisti accettino o respingano la sua offerta, successivamente prorogata al 3 agosto. Nel frattempo, la scadenza stabilita da Buenos Aires per gli obbligazionisti di accettare o respingere l’ultima proposta di ristrutturazione del governo argentino è il 4 agosto. Questo termine sarà probabilmente prorogato ancora una volta man mano che i funzionari e rappresentanti argentini dei fondi di investimento che detengono le obbligazioni continuano a dialogare per trovare un compromesso.


Questa settimana abbiamo parlato di…
Il Doroteo - Smart City o Città Sostenibile?

Città sostenibile o smart city. Quale la differenza?
Ambienti sostenibili e città intelligenti come evoluzione del rapporto umano con l’ambiente. Ma cosa le distingue?

Il Doroteo - Italexit, lo spettro dei mercati, il debito pubblico

Italexit e lo spettro dei mercati
Il tema del debito pubblico italiano viene costantemente indicato come un ostacolo insormontabile, ma è veramente così?

Il Doroteo - Il Libano ad un passo dal default

Il Libano ad un passo dal default?
Il Libano si trova in una situazione precaria. Un possibile default provocherebbe un effetto domino in Medio Oriente.

Il doroteo - Il futuro del lavoro smart working

Lo smart working è veramente per tutti?
Gli italiani approvano le misure di lavoro in remoto, ma il sistema paese dovrà gestire un cambio di paradigma in modo strutturale.


Intelligence Weekly, in partnership con Global Dynamics.

Immagine: Hong Kong boat, via pxfuel.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *