Categorie
La settimana che ci aspetta

Produzione industriale e PIL per Stati Uniti, Cina e Eurozona in primo piano

La settimana che ci aspetta. Settimana economica del 10 agosto, 2020.

Il Doroteo - La settimana che ci aspetta

La prossima settimana vedrà i dati sul PIL del secondo trimestre per Regno Unito, Russia, Malesia, Hong Kong, Taiwan e Singapore, insieme alla produzione industriale per Stati Uniti, Cina, Eurozona, Regno Unito e India e vendite al dettaglio per Stati Uniti e Cina. Anche i rapporti sul mercato del lavoro di Regno Unito e Australia saranno sotto i riflettori, così come i dati sull’inflazione per Stati Uniti, Cina e India. Le banche centrali in Messico e Nuova Zelanda decideranno sulla politica monetaria.


Europa

Il calendario economico del Regno Unito è ricco di stime preliminari dei dati sul PIL del secondo trimestre, insieme alla produzione manifatturiera e delle costruzioni, al commercio estero e all’ultimo rapporto sull’occupazione. Il PIL della Gran Bretagna si è visto contrarsi a un ritmo record nel periodo da aprile a giugno poiché l’economia è stata duramente colpita dalla crisi del Covid-19, mentre il tasso di disoccupazione dovrebbe raggiungere il massimo di due anni.

Altrove in Europa, l’Eurozona pubblicherà la seconda stima del PIL del secondo trimestre, mentre Paesi Bassi, Polonia e Russia pubblicheranno le loro stime flash. L’economia del blocco è entrata in una forte recessione nei tre mesi fino a giugno a causa dei lockdown imposti per contenere la diffusione della pandemia di coronavirus. Altri dati economici chiave includono: produzione industriale e bilancia commerciale dell’Eurozona, morale degli investitori tedeschi e prezzi all’ingrosso; Tasso di disoccupazione nel secondo trimestre della Francia; Tasso di disoccupazione in Svizzera e prezzi alla produzione e all’importazione; Tassi di inflazione in Svezia e Irlanda; Turchia tasso di disoccupazione, conto corrente, produzione industriale e vendite al dettaglio.


Stati Uniti e Americhe

I dati relativi alle vendite al dettaglio e alla produzione industriale negli Stati Uniti per luglio indicano un rallentamento dell’attività e della crescita del commercio a causa di una ripresa dei casi COVID-19. Inoltre, la lettura preliminare del sentiment dei consumatori per agosto mostrerà probabilmente un leggero deterioramento del morale, mentre il tasso di inflazione di luglio dovrebbe riprendersi ulteriormente dal minimo di quattro anni e mezzo di maggio. Altre pubblicazioni importanti sono le offerte di lavoro disponibili, i prezzi del commercio estero e alla produzione, la produttività e i costi del lavoro nel secondo trimestre, gli inventari delle imprese e il bilancio mensile del governo.

Altrove in America, la banca centrale del Messico probabilmente taglierà i tassi di interesse di 50 punti base quando si riunirà giovedì, mentre i politici in Perù tengono i tassi ai minimi storici. I dati chiave da seguire includono le vendite di produzione in Canada; Produzione industriale del Messico; Vendite al dettaglio in Brasile; Dati sul PIL mensile del Perù e tasso di disoccupazione; e il tasso di inflazione dell’Argentina.


Asia e Pacifico

In Asia, la Cina pubblicherà i dati sull’inflazione di luglio, con previsioni di mercato che suggeriscono che i prezzi al consumo sono aumentati a un ritmo più veloce e il calo dei prezzi alla produzione è rallentato. Altre importanti versioni includono la produzione industriale, il commercio al dettaglio, gli investimenti in attività fisse, gli investimenti diretti esteri e l’indice dei prezzi delle abitazioni. Nel frattempo, in Giappone, i dati chiave includono il bilancio corrente, i prezzi alla produzione e l’indice dell’industria terziaria.

Gli investitori in Australia rivolgeranno la loro attenzione alla fiducia delle imprese, alla fiducia dei consumatori, all’indice dei prezzi salariali e ai dati sull’occupazione. Dall’altra parte del Mar di Tasmania, mercoledì la Reserve Bank of New Zealand terrà la sua riunione di politica monetaria, ma non si prevedono cambiamenti nei tassi di interesse. Sul fronte dei dati economici, i rilasci importanti includono il PMI neozelandese delle imprese e l’inflazione alimentare mensile.

Altri punti salienti per la regione Asia-Pacifico includono: produzione industriale indiana, prezzi al consumo e all’ingrosso; Tasso di disoccupazione della Corea del Sud; e aggiornamenti del PIL del secondo trimestre di Singapore, Malesia, Taiwan e Hong Kong.


La settimana che ci aspetta, in partnership con Global Dynamics, dati tradingeconomics.com

Immagine: worker at metal steel manufacturer, via pxfuel.com